• Hurakàn

    Base: Harley Davidson Shovel 1968

    Il nome Hurakàn deriva della divinità Maya dio del vento, del fuoco e della tempesta, si crede che tale parola sia stata introdotta dalla lingua spagnola dei primi colonizzatori e fa riferimento alla nota tempesta tropicale. Il filo conduttore che spinge alla realizzazione di questa café racer è quello di avere una moto unica completamente realizzata a mano che sia prima di tutto potente e dalle ottime caratteristiche dinamiche.

    Scheda
  • Efesto

    Base: Suzuki GS 550

    Fortemante ispirata alle linee della famosa NSU Rennmax che nel 1950 non aveva rivali nei campionati di tutto il mondo, una delle carrozzerie più difficili da replicare, unica nel suo genere, con lo spirito battagliero di una moto da corsa che ancora, a distanza di più di 50 anni, sa di poter e dover combattere.

    Scheda
  • Metal slug

    Base: Norton Commando 961

    Il ritorno di una moto che ha fatto la storia, migliorata sostituendo tutta la plastica con uno spirito di alluminio, resistente come la sua anima.

    Scheda
  • Centopia

    Base: Kawasaki GTR 1000 anno 1985

    La sua carrozzeria completamente in alluminio battuta a mano, che permette un alleggerimento record di 168 kg rispetto al modello originale, racchiude in sé un cuore tecnologico.

    Scheda
  • Visionaria

    Base: Triumph Bonneville (2005)

    Una desert slead assolutamente unica.. Cura maniacale per il dettaglio ed alleggerimento da record rendono questa Triumph Bonneville una vera esperta del fuori strada.

    Scheda
  • Sputnik

    Base: BMW R100GS

    FMW presenta con la Sputnik il nuovo concetto di moto minimale dove tutto il superfluo viene eliminato a favore di minor peso e quindi un considerevole miglioramento in termini di agilità e prestazioni.

    Scheda
  • Supernova

    Base: Honda CB750 1978

    Emette luce al solo sguardo. La special Supernova con la sua carrozzeria completamente in alluminio battuto a mano e la sua ciclistica aggiornata con componenti da sportiva moderna, fissa il nuovo punto di riferimento tra le racer.

    Scheda
  • Freehand

    Base: Beta Urban 200

    Il modello della moto non conta.. Basta metterci il cuore.

    Scheda
  • Black block

    Base: Yamaha V-Max 2001

    Modificare un'icona del motociclismo, senza farle perdere il suo fascino unico.

    Scheda
  • Nimrod

    Base: BMW R80 GS anno 1985

    Nimrod, figlio di Cush e Cam, nipote di Noè, costruttore di Babele e colui che si è ribellato a Dio stesso. Così come la FMW ha voluto sfidare i puristi della Casa dell'Elica, violando un mostro sacro dei collezionisti di casa BMW.

    Scheda
  • Molosso

    Base: BMW R1100S anno 2005

    Molti hanno provato a modificare questa moto, purtroppo con risultati spesso deludenti. Probabilmente non avevano capito cosa chiedeva questa BMW, qual era il suo potenziale e, di conseguenza, la sua forma finale. Una bestia massiccia, selvaggia, potente.

    Scheda
  • Spaccaossa

    Base: Yamaha Tenere 600

    Chiamatela come volete, esercizio di dubbio stile, anticonformista, bellezza inguidabile.. La spaccaossa è pronta a sorprendervi, ma avrete gli attributi per guidarla, o meglio, domarla?

    Scheda
  • Fury

    Base: Moto Guzzi T5 (ex Corpo Carabinieri)

    Il "progetto Fury" viene fortemente influenzato dallo stile steampunk, per il quale ogni segno di lavorazione viene volutamente lasciato a vista alla ricerca di riferimenti stilistici post atomici.

    Scheda
  • Sturm Und Drang

    Base: Triumph Bonneville T100

    Triumph Bonneville dallo stile esclusivo e finiture artigianali di altri tempi, il perfetto connubio fra eleganza e sportività.

    Scheda
  • Black Shield

    Base: BMW R 1100 anno 2005

    Una moto rinnovata nello stile e nella meccanica che concilia guidabilità e piacere di guida.

    Scheda
  • Trabalto

    Base: TM 530 Black Dream 2007

    Partendo da una bestia da competizione come base, questa TM è destinata a chi vuole fermare il proprio cuore..

    Scheda
  • Coito

    Base: KTM 640

    Alcuni "preparatori" chiamano spacial moto assemblate con pezzi derivanti da altri mezzi, contribuendo a quello stile "vintage" che va tanto di moda oggi, con il rischio però di trovare copie identiche delle proprie "creazioni". Alla FMW questo metodo non convince più. La FMW vuole donare un'anima alle special, progettando e realizzando ogni sua creazione da zero, su misura, rendendo la moto non solo speciale, ma anche unica. Così la Coito, il riassunto perfetto di...

    Scheda
  • MultiScrambler

    Base: Ducati Multistrada

    Se non riuscite a scegliere tra l'agilità di una scrambler o la comodità di guida di una turistica, FMW vi presenta la MultiScrambler!
    Partendo da una Ducati Multistrada, questa special ne conserva tutti i punti di forza, con l'aggiunta però di drastiche modifiche mirate all'allegerimento complessivo e al miglioramento dinamico, che la rendono anche agile come una moto da fuoristrada.

    Scheda
  • X-Nine

    Base: BMW NineT

    Nella X-Nine gni particolare è studiato per garantire un impiego sicuro della moto in ogni condizione di terreno, non alterando lo stile unico della NineT.

    Scheda
  • Tugboat

    Base: Honda FMX 650

    Ma che moto è quella? Una tracker? Una scrambler? No, miei cari, questo è un rimorchiatore. La poco considerata FMX650 marchiata Honda ha finalmente trovato, grazie alla FMW, il suo posto tra le custom.

    Scheda
  • XTriumph

    Base: Triumph Truxton 900

    Nata dalle ceneri di una Triumph Truxton incidentata, la XTriumph inventa lo stile spaghetti mad max.. Un'interpretazione post atomica di design non convenzionale ed incatalogabile.

    Scheda
  • Little Wing

    Base: Suzuki Savage 600 anno 2001

    "Guarda, sta passando tra le nuvole, con uno spirito funambolo che corre sfrenato" diceva Jimi Hendrix con la canzone che si intitola come questa moto.

    Scheda
  • Reckless

    Base: Moto Guzzi 800 T5 ex Corpo dei Carabinieri

    Non importa quanta strada hai percorso, quali siano state le tue difficoltà, quale sia la tua nuova destinazione. L'importante è ricordare da dove vieni e continuare ad andare, con fierezza per tutti gli acciacchi e le cicatrici che ti porti addosso, che ti ricordano sempre chi sei.

    Scheda
  • Ratpus

    Base: Yamaha TT 600

    È difficile rimanere indifferenti davanti una Yamaha TT modificata in puro stile rat..

    Scheda
  • Jack

    Base: HD Fourty Eight

    La Jack nasce dalla continua voglia di sperimentare nuove soluzioni per distruggere i canoni formali motociclistici e per mostrare come stili differenti se sapientemente miscelati possono creano nuove soluzioni tecniche.

    Scheda
  • Mammaperdono

    Base: Yamaha XJR 1300 anno 2015

    La XJR lascia la sua veste originale per indossare un nuovo abito su misura in stile café racer, ovviamente firmato FMW.

    Scheda
  • Scisma

    Base: Honda Dominator 650cc

    Interpretazione modern classic di una Honda Dominator, assolutamente esclusiva grazie al taglio radicale di elementi superflui e nuovo design di telaio e sovrastrutture.

    Scheda
  • Spandau

    Base: BMW R80 RT

    Con il nome preso in prestito dalla famosa mitragliatrice tedesca, questa BMW R80 RT è un mostro piazzato pronto a mietere kilometri su kilometri.
    Potente, affidabile ed efficiente, non si fermerà di fronte a niente ed a nessuno, ma servono gli attributi per domarla.. questa special non fa prigionieri..

    Scheda
  • Scratch

    Base: HD Fourty Eight

    La Scratch è la re-interpretazione in stile FMW di uno dei modelli attualmente più venduti dalla Harley Davidson. Le modifiche che sono state fatte mirano ad alleggerire ed esaltare il dinamismo delle forme - tipicamente boober - della moto, trasformandola in una graffiante belva sinuosa pronta a mordere la strada.

    Scheda
  • Black Fist

    Base: Harley Davidson Softail Night Train

    All'Harley di cui stiamo parlando non piace stare in punta di piedi, non è una schizzinosa.. Le piace strisciare per terra, sentire l'odore dell'asfalto, fare a pugni coi più grossi, ricordando sempre qual'è il suo elemento naturale, la strada..

    Scheda
  • Tsunami

    Base: Harley Davidson Nightster

    Con una verniciatura metal flake così scintillante, questa Harley Davidson japan-style irrompe per le strade abbattendo i canoni di convenzionalità dettati delle sue colleghe americane.

    Scheda
  • Alienizer

    Base: Harley Davidson Iron

    Look total black e assetto rasoterra per aggredire le strade della città.

    Scheda
  • Countersteer

    Base: HD 883r

    Controsterzo.. Questa la vera tecnica di guida per gustare a pieno l'elaborazione su base 883r mirata ad alleggerire di tutto il superfluo il bicilindrico di Milwaukee.

    Scheda
  • Buttock

    Base: Suzuki GS1000

    Muscolosa e velocissima, una Suzuki in puro stile cafè race.

    Scheda
  • Suzukamelo

    Base: Suzuki GSX 1100E 1983

    Con un motore portato a 135cv, la ciclistica drasticamente migliorata ed un alleggerimento di 42 kg rispetto al modello originale, che altro dire se non, semplicemente.. suzukatemelo!

    Scheda
  • McFly

    Base: Honda CB 400 Four

    Molto avanti per stile e tecnica rispetto al 1998, anno in cui fu costruita, questa CB 400 adotta soluzioni tecniche usate in moto attuali.

    Scheda
  • Crush

    Base: Moto Guzzi Lario

    Se Mel Gibson decidesse di recitare in un nuovo episodio del famoso film Mad Max, molto probabilmente si lancerebbe all'inseguimento di qualche criminale in sella a questa Guzzi post atomica.

    Scheda
  • Speedbuster

    Base: Triumph Speedmaster 900 anno 2010

    Il nome della moto spiega tutto. Questa Triumph ha deciso di cambiare tono, passando dall'insegnare come andare veloci allo spaccare andando veloci.

    Scheda
  • Zolla

    Base: Yamaha TTR 600

    Modificata per l'utilizzo di tutti i giorni, questa TTR non disdegna, grazie all'ottimizzazione della ciclistica e del propulsore, escursioni nel fuoristrada.

    Scheda
  • Rossifumi

    Base: Yamaha TTR 600

    Il progetto è stato pensato in modo da apportare modifiche mirate a rendere unica questa TTR, senza però pregiudicare prestazioni ed emozioni di guida.

    Scheda
  • Nerd

    Base: Honda SLR 650

    Raffinata e un po' "fighetta" solo nell'aspetto, nasconde esaltanti doti ciclistiche e potenza in abbondanza.

    Scheda
  • Capezzagna

    Base: Yamaha XTE (1981)

    Dal dizionario, CAPEZZAGNA [ca-pez-zà-gna]: strada di terra battuta che delimita e consente l'accesso ad appezzamenti di terreno coltivato. Questo è l'ambiente giusto dove provare al meglio questa XT scramblerizzata dal carattere nostalgico.

    Scheda
  • Meissner

    Base: Honda Dominator 1991

    Una moto essenziale spogliata di tutto il superfluo.. Rimane solo il piacere di guida..

    Scheda
  • Patriot

    Base: Honda Dominator 600cc

    City tracker dallo stile army in grado di affrontare con agilità i trsferimmenti cittadini e percorsi extra urbani.

    Scheda
  • Menstrual

    Base: Honda FMX 650

    Il colore, è giusto. Il carattere, lo si capisce. Una special di nome e di fatto. Probabilmente è per la forte differenza dal modello base, oppure per il fatto di non avere lo stesso motore della sorella maggiore Dominator, questa FMX non si chiude in casa, ma anzi lascia libero sfogo a tutta la sua irascibilità e al suo caratteraccio.

    Scheda
  • Penelope

    Base: Mash 400

    Una cura vitaminizzante per questa agile city tracker di derivazione Mash.

    Scheda
  • Christian Love

    Base: Guzzi V7

    Grazie alla Christian Love, FMW dà la sua - non troppo personale - interpretazione dello stile tracker, grazie alle modifiche apportate a sovrastrutture ed accessori.

    Scheda
  • M.i.l.f.

    Base: BMW R55/5

    Semplici ma efficaci ritocchi, rendono questo modello storico della casa tedesca più affascinante, filante e contemporaneo.

    Scheda
  • Raspona

    Base: BMW R45 (1981)

    Una R45 vitaminizzata studiata per affrontare ogni asperità. Anche con la sua originale linea tozza, questa moto può trasformarsi in piacevole special utilizzabile tutti i giorni, anche per scampagnate off road.

    Scheda
  • Sphonda

    Base: Honda CB 400

    Tolti tutti i difetti del mitico modello Honda, rimane solo il divertimento.. Frenata efficace e ciclistica raffinata.

    Scheda
  • Gran Ferro

    Base: Moto Guzzi Targa (1982)

    La Guzzi Targa del 1982 non è di certo un'icona di stile motociclistico, eppure.. con qualche modifica a ciclistica e sovrastrutture riesce a tenere il passo con moto molto più blasonate.

    Scheda
  • NSU OSL 251 (1937)

    Restauro completo

    Era veramente un gran peccato non rimettere su strada una delle moto più affascinanti del marchio NSU.

    Scheda
  • Ducati Scrambler 250

    Restauro completo

    Restaurata con pezzi e colori originali, questa Ducati Scrambler rievoca emozioni ormai dimenticate, esigendo rispetto da parte di inglesine e numerose imitazioni.

    Scheda
  • Smilza

    Base: Gilera 4v Super 1974

    Nato per scommessa durante un dopocena etilico, questo mezzo è capace con un telaio Gilera 4v Super e motore Aprilia di raggiungere la ragguardevole velocità di 140 km/h.. Sempre che si abbia uno spirito temerario..

    Scheda
  • Choppanza

    Base: Garelli 3VK Export

    Parodia di chopper con manubrio appendi-scimmia, per il traffico urbano e problemi di sudorazione ascellare.

    Scheda
  • Miami Sunshine

    Base: Cimatti 50 (1974)

    Per farla in beffa alle forze dell'ordine e lasciare di stucco al semaforo la stragrande maggioranza degli scooter di media cilindrata, questo tubone Cimatti dall'apparenza tranquilla, nascone in sé un motore esplosivo capace di prestazioni da mal di testa..

    Scheda
  • City Baggy

    Base: Rizzato Califone 50 (1978)

    Con un cerchio posteriore di derivazione automobilistica, questo piccolo big foot è pronto ad affrontare con disinvoltura qualsiasi ostacolo.. anche quello del conformismo.

    Scheda